Feedaty
Colomba pasquale con l'Impastatrice: ricetta

Pasqua, regali e dolci

La Pasqua, che cade sempre in primavera, è una festa "dolce" anche a tavola: oltre alle immancabili uova di cioccolato, regalo sempre gradito indipendentemente dall’età, al termine del pranzo pasquale non manca mai la "colomba", declinata ormai in mille versioni, anche se quella classica rimane la preferita in assoluto.

Soffice e golosa, grazie alla copertura di glassa e mandorle, la colomba pasquale ha un’antichissima tradizione, che lega le sue origini all’assedio di Pavia del 773 d.C. e al dono di un dolce a forma di colomba, in segno di pace.

I dolci di Pasqua

Nel nostro Paese, ogni regione ha i suoi dolci tipici che si preparano nel periodo pasquale: il grano, il latte e le uova, simboli di rinascita e abbondanza, fanno da base a innumerevoli ricette che si sono tramandate nei secoli e che ancora oggi vengono riproposte per celebrare la più importante festa di primavera.

Dalla "resta" lombarda, un dolce dalle tre lievitazioni simile alla colomba, alla "fugassa" veneta, alla "pigna dolce" del Lazio, un ricco panettone tipico della Ciociaria, alla famosa pastiera napoletana, fino in Sicilia, con la cassata di ricotta e l’agnello di marzapane a fare da delizioso dessert al pranzo in famiglia e tra amici.

Tra le infinite proposte regionali, la "colomba" si pone come un denominatore comune, il cui nome richiama immediatamente alla mente la Pasqua e la sua simbologia, legata alla pace ritrovata. Prepararla a casa è possibile, anche se richiede un certo impegno: ma la soddisfazione di offrire e gustare un dolce genuino, ripaga assolutamente il lavoro svolto.

Come si prepara la colomba di Pasqua a casa

La ricetta della colomba pasquale è piuttosto elaborata e richiede tempi lunghi, che vanno programmati e gestiti.

Per la parte relativa all’assemblaggio degli ingredienti, però, con l’aiuto degli strumenti giusti, l’impresa risulterà meno faticosa: nella fattispecie, l’impastatrice svolge il "lavoro duro" e assicura il risultato di un dolce preparato a regola d’arte.

Vediamo insieme la ricetta della colomba pasquale nelle sue quattro fasi di lavorazione.

Step 1:il pre-impasto (a mano)

Versate, all’interno di una ciotola, la farina manitoba (100 g) e il lievito di birra sbriciolato (10 g), sciolto in acqua a temperatura ambiente (70 g); quindi, aggiungete il latte intero tiepido (30 g). Mescolate bene gli ingredienti con una frusta, coprite la ciotola con pellicola alimentare e lasciate riposare il composto per circa 2 ore.

Step 2: il primo impasto (nella planetaria)

Trasferite il pre-impasto nella ciotola dell’impastatrice e, per amalgamare, utilizzate l’accessorio a uncino: unite altra farina manitoba (100 g), burro ammorbidito (15 g), zucchero semolato (15 g) e 1 uovo grande.

Quando il composto apparirà ben incordato (ovvero, quando si sarà sviluppata la maglia glutinica e l’impasto sarà liscio e si staccherà dalle pareti della ciotola), adagiatelo all’interno di una ciotola e lasciatelo riposare per altre 2 ore.

Step 3: il secondo impasto

Riprendete il composto lievitato e versatelo nella ciotola dell’impastatrice, unendo (in sequenza) lo zucchero (85 g), la farina (180 g), 1 uovo grande, il sale (4 g), il burro ammorbidito (55 g), i semi di un baccello di vaniglia, le scorzette d’arancia candite tagliate a quadratini (35 g) e l’uvetta ammollata e scolata (70 g).

Quindi, prelevate il composto e lavoratelo per qualche minuto a mano su un piano infarinato dandogli due o tre "pieghe di rinforzo" (spianandolo e portando i lembi esterni verso l’interno).

Step 4: la "maturazione" dell’impasto (in frigo)

Dopo aver lasciato lievitare a temperatura ambiente il secondo impasto per circa 1 ora, copritelo con pellicola alimentare e lasciatelo "maturare" in frigorifero per circa 16 ore.

Disponete quindi, il composto nell’apposito stampo di cartone a forma di colomba e lasciatelo lievitare ancora, fino a quando avrà raggiunto il bordo dello stampo.

Nel frattempo preparate la glassa: unite l’amido di mais (8 g), 50 grammi di albumi, le nocciole (40 g) e le mandorle (50 g) tritate, lo zucchero di canna (50 g) e mescolate.

Spennellate il dolce con questa glassa, guarnitelo con la granella di zucchero e le mandorle intere e mettetelo in cottura sul ripiano centrale del forno statico preriscaldato a 170° C, per circa 55 minuti.

Dolci buonissimi e più veloci da preparare con l’impastatrice

Forse il procedimento previsto dalla ricetta della colomba pasquale vi sarà sembrato troppo complesso, per intraprendere...l’impresa di prepararla nella vostra cucina.

Ma se considerate che, con gli strumenti giusti, è possibile realizzare ogni dolce in maniera impeccabile e senza fatica, tornerete sui vostri passi.

L’impastatrice planetaria, infatti, mescola alla perfezione tutti gli ingredienti: vi basterà dosare l’occorrente e programmare i tempi di realizzazione per ottenere un ottimo risultato, occupandovi solo del necessario.

Funzionale e versatile, l’impastatrice planetaria è dotata -oltre che dell’uncino impastatore- anche delle fruste per mescolare, sbattere e montare i composti morbidi: per questo, rappresenta una reale risorsa che permette di mettere a punto ogni preparazione in meno tempo e con minore impegno.

Commenti (0)

Nessun commento al momento

Nuovo commento

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.