Feedaty
Biscotti di natale con la planetaria

Natale, regali e dolci

Basta il profumo di dolci appena sfornati per evocare l’atmosfera di festa: torte decorate e coloratissime, rassicuranti ciambelloni ai canditi, torroni croccanti e tanti biscotti farciti o glassati. Si possono gustare col tè o la cioccolata calda, oppure appendere all’albero e -perché no- anche regalare, confezionati in una bella scatola dorata guarnita con un nastro vivace e brillante.

I dessert di Natale sono mille e più di mille, ogni Paese del mondo ha i suoi dolci della tradizione, ancora più buoni se fatti in casa: basta seguire i propri gusti, usare un po’ di fantasia e farsi aiutare dagli strumenti giusti, che velocizzano la preparazione, lasciando a noi il piacere di creare.

I dolci di Natale: acquistarli o prepararli a casa?

Il ricordo dei dolci fatti in casa per Natale è uno di quelli che più accomuna un po’ tutti: dai più semplici ai più elaborati, ciò che importa davvero è che siano preparati per essere gustati, offerti, condivisi, compiacendosi un po’ per la buona riuscita e il gradimento.

Le ricette della tradizione vengono riproposte ogni anno in ognuna delle regioni del nostro Paese: dagli struffoli napoletani al pandolce ligure, alle cartellate pugliesi, dal buccellato siciliano alle irresistibili 'crispelle', declinate in cento modi: con la ricotta, con le acciughe, col miele, con lo zucchero e l’immancabile cannella…

E perché non osare preparando nella nostra cucina un panettone o un pandoro, i dolci "simbolo" del Natale italiano? Con l’impastatrice planetaria, si può!

Basta seguire le istruzioni, versare gli ingredienti dettati dalla ricetta e lasciare che siano le fruste a fare il lavoro più impegnativo, mescolando in maniera impeccabile il composto, con la certezza che l'ottimo risultato sarà sempre garantito.

Come preparare i biscotti di Natale

Tra le tante alternative, vi suggeriamo una ricetta di biscotti ‘passe-par-tout’ da preparare utilizzando l'impastatrice planetaria: potrete gustarli anche solo decorati con zucchero a velo, oppure considerarli come una base da cui partire, per poi sciogliere le briglie alla creatività, decorandoli a piacere.

Per realizzare questi biscotti, vi serviranno:

  • • 300 g di farina 00;
  • • 200 g di zucchero semolato (o di canna, se vi piace);
  • • 3 tuorli d’uovo (niente paura per gli albumi separati, con loro potremo fare delle deliziose meringhe!);
  • •100 g di burro (oppure 80 g di olio di semi di girasole);
  • • la buccia grattugiata di un limone;
  • • una bustina di lievito vanigliato.

La preparazione? Niente di più facile: nella ciotola dell’impastatrice versate, in sequenza, il burro a cubetti, la farina, la scorza di limone e frullate fino a ottenere una frolla sabbiosa. Quindi, aggiungete i tuorli (uno alla volta), lo zucchero e, infine, il lievito.

La vostra preziosa aiutante avrà realizzato, a questo punto, un impasto morbido ed elastico che preleverete dalla ciotola, avvolgerete in pellicola trasparente e farete riposare in frigo per circa mezz’ora.

Da questo momento in poi, basterà liberare la vostra creatività per dare forma ai biscotti, stendendo l’impasto sul piano di lavoro infarinato e ritagliandolo nelle figure preferite. Andranno in forno a statico a 180 °C (o, se ventilato, a 160 °C) per 10/12 minuti, comunque finché saranno ben dorati.

Dopo averli sfornati e lasciati raffreddare, questi deliziosi frollini potranno essere anche arricchiti con rametti di ribes, ricoperti con una glassa di cioccolato o di zucchero aromatizzato e impreziositi da decori in tema natalizio.

Dolci più buoni e veloci con l'impastatrice

Che sia per passione, per hobby o per lavoro, la preparazione dei dolci è un’attività piacevole che, comunque, richiede tempo e attenzione.

Seguire le dosi, nella realizzazione di un dolce, è essenziale alla sua buona riuscita, perché la pasticceria è come la matematica: una scienza esatta.

Per questo, servirsi degli strumenti giusti per la preparazione dei dolci è indispensabile e diventa anche un modo per semplificarsi la vita: una impastatrice planetaria, per esempio, svolge il lavoro più pesante e, grazie alla dotazione di fruste per ogni tipo di impasto, amalgama alla perfezione qualsiasi tipo di composto.

In più, una planetaria può diventare uno strumento multifunzione, quando è dotata di accessori per tirare la sfoglia della pasta o per tritare la carne, sostituendo altri piccoli elettrodomestici. Non solo un prezioso aiutante per tutti i giorni dell'anno, quindi, ma anche il sistema più semplice e veloce per preparare "a tutto tondo" il pranzo di Natale.

Commenti (0)

Nessun commento al momento

Nuovo commento

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.