Pizza e condimenti: idee sfiziose

Pizza e ingredienti: a voi come piace?

Orgoglio della cucina italiana, la pizza ha conosciuto così tante rivisitazioni da essere considerata, a ragione, il piatto più versatile in assoluto, al pari della pasta. Classica e rotonda o rettangolare al taglio, ma anche chiusa ripiena di mille bontà, persino "a metro": basta nominarla per avvertire un senso di allegria e piacere.

"Che pizza vuoi?", la più gradita delle domande, quando la si ordina a domicilio per passare una serata tra amici o per ovviare alla preparazione della cena: la pizza è un passepartout che apre tutte le porte verso la convivialità.

Ognuno ha la sua preferita, ma tutti (o quasi...) siamo aperti verso nuove sperimentazioni: gli ingredienti possono essere i più vari, da quelli tradizionali e irrinunciabili, come il pomodoro e la mozzarella, a quelli più articolati, aggiunte di sapore e colore che possono trasformarla, ma che non modificano la sua valenza di piatto unico completo.

Soliti e insoliti: tutti gli ingredienti della pizza

Pomodoro, mozzarella e basilico, quindi, per la regina incontrastata delle pizze, la "Margherita", preferita da chi ama la tradizione e vuole sentire i gusti in maniera ben definita. Ma che dire delle verdure che possono costituire un topping in perfetta armonia con il classico: con o senza salsa di pomodoro, le melanzane fritte nella "Parmigiana", i peperoni, i piselli, i friarielli napoletani; le patate a fettine sottili sulla "Romana" in teglia, i deliziosi e profumati funghi...E i salumi? Vanno bene tutti, alcuni obbligatoriamente aggiunti a cottura ultimata, come la mortadella e il prosciutto crudo, aggiungono quel tocco in più che fa della pizza una golosità impareggiabile.

Oltre alle varianti ormai universalmente "approved" anche dai fondamentalisti della pizza, esistono, specialmente all’estero, adattamenti e variazioni del tutto inconsuete che possono, specie ai nostri occhi, apparire stravaganti e farci storcere il naso.

La pizza "Hawaiana", ad esempio, per intenderci quella con ananas e prosciutto, in realtà è nata in Canada: nel grande Paese nordamericano, però, non si sono proprio dati alcun limite e hanno sperimentato anche la "pizza ghetti", che altro non è se non una "Margherita" con un topping di spaghetti nascosti sotto uno strato di formaggio fuso.

C'è anche chi ha pensato bene di rimodulare la pizza "Hawaiana", sostituendo l’ananas con un frutto altrettanto improponibile, il kiwi: sono stati gli Svedesi.

Anche se in Costa Rica si azzarda l’accoppiamento scaglie di cocco e gamberetti, non meno impavida è la Russia, con la pizza "Quattro pesci"(salmone, sgombro, tonno e, come se non bastasse, anche sardine), con aggiunta di cipolle ed erbe aromatiche. Da servire fredda...

Ma il massimo dell’ardire è stato raggiunto in Malesia: la "Boba pizza", ispirata al bubble tea, è condita con olio all’aglio, latte condensato e formaggio cheddar. Non vi sembra poi così stravagante? Un momento, manca il tocco finale: le palline di tapioca...E, a piacere, si può sostituire il latte condensato con tocchetti di cempedak, un frutto tropicale molto popolare nel sud est asiatico.

Che dire? Niente. De gustibus non est disputandum!

La pizza a casa: creatività e gusto

Seduti in riva al mare, una sera di luglio, al tavolo di una pizzeria con il profumo che arriva dal forno dove sta cucinando, la pizza rappresenta un momento di piacere senza tempo. Ma anche acquistare una pizza da asporto e non vedere l’ora di tornare a casa per gustarla, chiamare un servizio a domicilio e godere già nell’attesa che arrivi…

E vogliamo parlare del piacere di preparare la pizza a casa? Nella nostra cucina c’è quasi sempre tutto l’occorrente per farla ma, pianificando l’evento, possiamo procurarci tutti gli ingredienti necessari perché il risultato aderisca in pieno ad ogni nostro desiderio.

Preparare la pizza in casa non è solo conveniente in termini di economia e genuinità, chi ha provato a farla sa quanto possa essere un’attività divertente e creativa. Se poi abbiamo anche gli strumenti adatti per cucinarla come in pizzeria, allora fare la pizza si trasforma proprio nel "momento perfetto".

E la tecnologia, oggi, ci viene assolutamente in aiuto, con il fornetto Spice Caliente, un alleato prezioso che assicura risultati di cottura della pizza di livello professionale.

Preparare gustose pizze a casa con il fornetto pizza Caliente di Spice Electronics

Basta un po’ di manualità e tanta passione per fare la pizza in casa? Vero, ma se si ha anche uno strumento per realizzare una cottura rapida e impeccabile, ci si assicura il risultato...e non è poco! Il fornetto elettrico Spice Caliente cucina una pizza in soli 5 minuti e, mantenendo il calore inalterato grazie al termostato, permette di preparane più di una in maniera consecutiva.

Dotato di una resistenza dal diametro di 32 cm, che raggiunge una temperatura simile a quella del forno professionale (400 °C), ha il piano cottura in pietra refrattaria.

La calotta di chiusura in acciaio inox mantiene costante il calore all’interno, garantisce una cottura perfettamente uniforme, anche grazie al termostato integrato e non lascia che fumi o cattivi odori si disperdano nell’ambiente.

È anche facile da pulire: basta rimuovere i residui con le palette in acciaio (funzionali anche per posizionare la pizza sul piano di cottura) e un panno umido per completare il lavoro di pulizia.

Il suo costo è ammortizzabile in breve tempo, data la versatilità nelle preparazioni (cucina anche carne, focacce, torte salate e molto altro).

E la soddisfazione di un lavoro ben fatto, che riceve i complimenti dei nostri ospiti, sarà impagabile.

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.
Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la pagina informativa sui cookie. Chiudendo questo elemento o interagendo con questo sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies di cui fa uso il sito.